Cosa vedere a Perugia e i suoi itinerari. - Umbria Itinerari

Vai ai contenuti

Visitare Perugia:
Il Comune di Perugia oltre ad essere capoluogo di provincia e di regione è tra i più grandi centri storico-culturali che ogni anno richiamano numerosissimi turisti dall'italia e dall'estero; l'intero centro storico perugino è una ricchissima fonte di storia e di arte, vanto dell'Umbria e dell'Italia tutta.

Il comune di Perugia conta una popolazione di circa 150.000 abitanti e sorge in posizione dominante a metri 493 di altezza slm.

Il centro storico perugino vanta nel corso della sua storia dopo il periodo etrusco due ampliamenti territoriali: il primo nel '200-'300 e il secondo ampliamento nel '400, seguiti dalla realizzazione di nuovi edifici, palazzi storici, chiese, monumenti, porte e fortificazioni.

Tantissimi i capolavori artistici presenti nella città di Perugia basti pensare nell'arte della pittura alle opere del Vannucci detto il Perugino o al Pinturicchio; nell'arte della scultura il grande Agostino di Duccio e moltissimi altri che contribuirono nel corso della storia a rendere la città di Perugia un museo artistico a cielo aperto.

Anche  dal punto di vista economico Perugia diviene ben presto un grande polo industriale in particolar modo nel campo alimentare (dolciumi e paste) e tessile. Altro importante aspetto è il turismo, aumentato nel corso degli anni sia nell'offerta ricettiva che nei servizi offerti.

Altro vanto della città di Perugia sono le università (tra cui l'università per stranieri) frequentate da tantissimi studenti sia italiani che stranieri.

Avviandoci in un tour della città di Perugia molte sono le tappe da programmare se si vuol avere una buona conoscenza di ciò che Perugia offre in termini  di storia, arte e cultura. Partendo dagli edifici religiosi numerose le chiese, i monasteri e gli oratori presenti nel territorio perugino e limitrofe di seguito evidenziati: la Cattedrale di San Lorenzo che sorge al centro della città di perugia, la Chiesa di Santa Giuliana, il Monastero di Santa Giuliana, la di Chiesa San Pietro, la Chiesa di San Domenico, la Chiesa di San Michele Arcangelo, la Chiesa di San Severo, la Chiesa di San Prospero, la Chiesa di Sant' Ercolano, la Chiesa di San Bevignate, la Chiesa di Santa Maria Nuova, la Chiesa di San Fortunato, la Chiesa di San Filippo Neri, la Chiesa del Gesù, la Chiesa di Sant' Agostino, la Chiesa di San Francesco al Prato, l' Oratorio di San Bernardino; la Chiesa di Sant' Angelo della Pace, la Chiesa di Sant' Antonio Abate, la Chiesa di San Costanzo, la Chiesa di San Fiorenzo, la Chiesa di Sant' Isidoro, la Chiesa di Santa Maria della Misericordia, la Chiesa di Santa Maria di Monteluce, la Chiesa di San Matteo degli Armeni, la Chiesa di San Matteo in Campo d' Orto, la Chiesa di San Simone del Carmine, la Chiesa del Santo Spirito, la Chiesa dei SS. Sebastiano e Rocco, la Chiesa dei SS. Severo e Agata, la Chiesa della Compagnia della Morte, la Chiesa della Confraternita dell' Annunziata, la Chiesa della Madonna di Braccio, la Chiesa della Madonna della Luce, la Chiesa degli Olivetani, la Chiesa dei SS. Stefano e Valentino, la Chiesa degli Scalzi, l' Oratorio di Santa Cecilia, l' Oratorio della Confraternita Disciplinata Sant' Agostino, l' Oratorio di San Francesco, l' Oratorio di San Benedetto, il Monastero di Sant' Agnese, il Monastero di Santa Caterina.

Proseguendo nella visita del patrimonio culturale di Perugia è possibile ammirare l'architettura, l'eleganza dei palazzi storici di seguito riportati: il Palazzo dei Priori, il Palazzo del Capitano del Popolo, il Palazzo Arcivescovile, la Sala dei Notari, il Palazzo Donini, il Palazzo dell'Università Vecchia, il Palazzo Gallenga, il Collegio del Cambio, il Collegio della Mercanzia, il Palazzo Bonucci, il Palazzo Baldeschi, il Palazzo Penna, il Palazzo Cesaroni, il Palazzo Baglioni.

Numerosi i monumenti realizzati nella città alta quali: la Fontana Maggiore, l' Arco Etrusco, la Loggia di Braccio Fortebracci, Porta Marzia, il Pozzo Etrusco.

Importanti per l'assetto urbanistico di una città sono le piazze; alcune realizzate nella parte storica della città quali: Piazza IV Novembre, Piazza Italia, Piazza Matteotti; altre invece inserite al di fuori delle mura antiche come anello di congiunzione con la "parte nuova" della città quali: Piazza Partigiani, che, attraverso un sistema di scale mobili conduce sino alla fantastica Rocca Paolina.

La via più storica della città è invece corso Vannucci dove potrete approfittare per uno snack negli eleganti bar del centro.

Da non perdere la visita ai Giardini Carducci per ammirare il bellissimo panorama sulla vallata umbra o all' Arena Santa Giuliana per un po di relax e divertimento.


Rocche e castelli a Perugia:
Se siete appassionati della cultura medievale molti sono i borghi da visitare, ma sarebbe solo un percorso lungo e dispersivo, per questo vi proponiamo di concentrarvi sulla visita di affascinanti castelli e rocche medievali.

Partendo da Perugia, recatevi a piazza Partigiani dove incontrerete un percorso di scale mobili che vi accompagnerà all'interno della Rocca Paolina; quest'ultima fu costruita per volere di Papa Paolo Farnese III. In seguito alla sua realizzazione furono demolite decine di case, chiese e conventi ma nel lontano 1848 fu distrutta dal popolo perugino e poi ricostruitadodici anni dopo da Papa Pio IX, ma riabbattuta nel medesimo anno.

Spostandoci qualche chilometro dalla provincia è possibile ammirare l'imponente castello di Ramazzano.
E' possibile subito notare innalzarsi una torre quadrata e mura merlate; all'interno invece è possibile godere della presenza di sale affrescate, e della cappella castellana, nel cortile invece un pozzo di quaranta metri collegato ai sotterranei. Il castello prima di proprietà dei Ramazzoni passò nelle mani degli ddi, dei Coppoloni, dei Pecci e dei Presutti fino al conte Bennicelli che ospitò ittorio Emanuele III.

Nelle vicinanze di Ponte Pattoli, si innalza il Castello di Rustichelli risalente al XII° secolo; si presente con un ampio atrio caratterizzato dalla presenza di feritoie e spesse mura.
Al fianco della fortezza nasce una piccola chiesa caratterizzata dalla presenza di un piccolo campanile a ventaglio.


Dolci e prodotti tipici Perugia:
Dolce tipico perugino, tradizionalmente donato dalle ragazze ai propri innamorati nel giorno pasquale.

Si presenta come una grossa ciambella bianca coperta da confetini colorati, rappresentante della città di Perugia.


LINK AMICI
|Levillette.info: la migliore scelta per il tuo soggiorno in Umbria!
UMBRIA ITINERARI
Nasce dall'idea di promuovere il territorio umbro in tutte le sue peculiarità raccontandone la storia, l'arte, la cultura, il paesaggio, l'enogastronomia.
Copyright © 2018 Umbria-itinerari |
Umbria-itinerari.it è un sito a solo scopo informativo e declina ogni responsabilità per atti, omissioni e comportamenti di terzi in relazione o relative all'utilizzo del sito.
Umbria-itinerari.it © 2018 |
TERMINI E CONDIZIONI

Privacy Policy
Umbria-itinerari |
Torna ai contenuti